Tag: sinistra

Nuovi Lavori – Una fase di transizione epocale

181-310 ____________________________  Uno degli stimoli più significativi all’attuale cambiamento dell’organizzazione del lavoro è dato dal fenomeno della globalizzazione, che consente di sperimentare nuove forme di produzione, con la dislocazione degli impianti in aree diverse da quelle in cui vengono assunte le decisioni strategiche…

Solidarietà tra i Lavoratori – Nuove forme di solidarietà

179-308 ____________________________  Il contesto socio-economico odierno, caratterizzato da processi di globalizzazione economico-finanziaria sempre più rapidi, spinge i sindacati a rinnovarsi.  Oggi i sindacati sono chiamati ad agire in forme nuove, ampliando il raggio della propria azione di solidarietà in modo che…

CAPITOLO 4 – Il lavoro umano

Questo scritto fa parte di un discorso più ampio composto dei seguenti capitoli SEZIONE 4.1 – La dignità del lavoro a) La dimensione soggettiva e oggettiva del lavoro 141 – 270  ____________________________ Il lavoro umano ha una duplice dimensione: oggettiva e…

Solidarietà tra i Lavoratori – Nuove forme di solidarietà

175-308 ____________________________  Il contesto socio-economico odierno, caratterizzato da processi di globalizzazione economico-finanziaria sempre più rapidi, spinge i sindacati a rinnovarsi.  Oggi i sindacati sono chiamati ad agire in forme nuove, ampliando il raggio della propria azione di solidarietà in modo che…

Come mi sono convinto che esistono associazioni che vogliono semplicemente farci stare zitti.


Ieri mattina, davanti al Parlamento, ho partecipato al Flash mob per dire no alla legge che imprigiona la libertà di opinione sulla sessualità.
“In piazza per riscrivere la legge”; “L’omofobia non si contrasta limitando la libertà”; “No, alla nuova inquisizione”; “La violenza è sempre sbagliata”; “No, al dogma del gender”; “Punire l’omofobia, rispettare le opinioni”: sono stati alcuni degli slogan che hanno animato la manifestazione organizzata stamane in piazza Montecitorio dal Movimento apartitco e aconfessionale UominiDonneBambini, che ha riunito davanti al Parlamento oltre 200 persone imbavagliate e incatenate in segno di protesta per il ddl contro l’omofobia e la transfobia.

La vera laicità come base di una società giusta. La finta laicità come veicolo di oppressione. La riscoperta dei valori fondanti della nostra democrazia.


Sento il bisogno di spendere questo articolo a favore della laicità.
La laicità è uno dei valori fondamentali che ha permesso la creazione degli stati democratici moderni ed è una precondizione per qualsiasi attività politica realmente feconda.
Penso che sia proprio questo il motivo per cui essa è stata una delle vittime predilette dei profeti del bi-pensiero che hanno utilizzato ogni strumento disponibile per minarne le basi.

SEL… ovvero… come un partito di sinistra può suicidarsi nel giro di una legislatura ed arrivare cadavere alle uniche elezioni che avrebbe potuto vincere.


Negli ultimi anni ho avuto esperienza di tutti i comportamenti «politici» dell’opposizione italiana situata a sinistra del Partito Unico di Governo ed é quindi arrivato il momento di fare un po’ di confronti tra i comportamenti dei diversi partiti.
Alla fine di questa serie di articoli avrò messo a confronto le tre realtà che conosco che sono SEL, ALBA, ed il Movimento 5 Stelle.

L’insostenibile leggerezza delle differenze tra Marino ed Alemanno. Tra Marino e Letta. Tra Marino e Berlusconi. Ed Alfio è il più bello di tutti e ci ha proprio rubato il cuore.


Ieri, una mia amica mi ha detto che, seppur schifata dal governo Letta, avrebbe votato Ignazio Marino perché “Marino era differente” e “Marino era uno di sinistra”.
Subito dopo mi ha detto che l’elezione dei sindaci è cosa diversa rispetto alle elezioni nazionali in quanto i sindaci governano su scala molto più locale e le loro decisioni sono molto più operative.

Ecco perchè dobbiamo combattere perchè l’IMU debba essere tolta subito e forse persino restituita. (Un’altra dimostrazione del fatto che il PD ed il PDL sono lo stesso partito)

di Guido Mastrobuono

Il grande partito unico finge di essere doppio e, nella surrealtà che ne deriva, veniamo privati dei più elementari punti di riferimento.
Siamo costretti a vivere in un grande gioco di specchi nel quale la sinistra si trova a destra, la destra si trova a sinistra e poi riappare a destra.

Delicate opposizioni, improvvide reazioni violente e 10 inutili franchi tiratori al contrario.

di Guido Mastrobuono

Dopo che PD-PDL ed UDC, avevano sostenuto congiuntamente, per un intero anno, il governo Monti, dopo che ne avevano votato  ogni provvedimento, i tre partiti si sono divisi alle elezioni proponendo tre proposte alternative di governo.
SEL si è unita al PD dimenticando piccoli particolari che avrebbero dovuto far trasecolare qualsiasi partito di sinistra come, per esempio, l’abrogazione dell’articolo 18 ed il furto di un anno di pensione a tutti i cittadini italiani.