#StampaeVangelo 3Maggio2017

Stampa&Vangelo del 3 maggio 2017 in cui ci aspettiamo di vedere imprenditori senza scrupoli aprire “associazioni per la dolce morte” anche in Italia sul modello svizzero per abbattere i sofferenti, visto che i pm chiedendo l’archiviazione per Cappato affermano che la misura della sofferenza del malato è del malato stesso e accompagnarlo a suicidarsi è opera di bene in nome della “dignità”, con lo stesso Cappato che dialogando qui con noi onestamente ammette che “la lettera della legge” direbbe l’opposto e avrebbe dovuto portare almeno a un suo rinvio a giudizio, ma ormai sui temi etici i magistrati si sentono legislatori.

La vostra opinione mi interessa ed i vostri commenti mi danno al forza di scrivere: Lasciate un segno del vostro passaggio!