L’idea della rete di famiglie: un piccolo embrione di Bene Comune

Penso sia arrivato il momento di descrivere l’idea della Rete di Famiglie che vorrei nascesse nell’VIII municipio di Roma (e dintorni).

Questa idea si basa sulla convinzione del fatto che fare il Bene Comune renda felici (e questo è il motivo per cui molti volontari dedicano il loro tempo al prossimo).

La Dottrina Sociale della Chiesa si basa su questa convinzione e da essa deriva i concetti di Sussidiarietà e Partecipazione.

Comunque, l’idea è quella di raccogliere e mettere in rete un gruppo di famiglie accomunate dal fatto che

  • vivono nella stessa zona in cui vivo io
  • ritengono ragionevoli i 26 punti del programma del Popolo della Famiglia (e quindi la Dottrina Sociale della Chiesa).

Per prima cosa, creeremo uno spazio virtuale (e magari anche reale) dove condividere le proprie esperienze, i propri problemi e tenersi in contatto.

Fatto ciò, se, come penso, alcuni volontari decideranno di proporre iniziative di Bene Comune dedicate alle famiglie, avranno a disposizione una prima cerchia di destinatari

  • che comprendono il concetto di Bene Comune,
  • e che accoglieranno queste iniziative con maggiore simpatia.

Tutto qui…

Che ne pensate?

 

La vostra opinione mi interessa ed i vostri commenti mi danno al forza di scrivere: Lasciate un segno del vostro passaggio!