Ecologia al servizio del potere: dobbiamo spezzare anche queste catene!

Ieri sono andato ad un convegno che prometteva “Riflessioni sull’enciclica “Laudato Si'”.

Sono uscito presto dal lavoro nella speranza di trovare uno spiraglio che permettesse di fare politica sensata.

Purtroppo era un incontro piddino.

DEFINIZIONE DI INCONTRO PIDDINO: incontro organizzato da un’associazione dalle pie finalità a cui partecipano praticamente solo matrone annoiate e presidenti di altre associazioni dalle pie finalità che, in cambio del popolamento della platea, si prendono un po’ di visibilità facendo gli splendidi nel successivo dibattito. Ne risultano tante parole rigorosamente situate nell’ambito del politicamente corretto e (mi raccomando) nessun disturbo al manovratore.

Alcune cose sensate sono state dette ma, in generale, il messaggio era che la colpa dell’inquinamento è dei cittadini che consumano troppo: quindi si trattava di una alacre semina dei sensi di colpa.

Ma si! Bellissimo! Diamo la colpa alle vittime! Evviva il vangelo piddino! Beati coloro che hanno fame e sete di giustizia perché verranno giustiziati!

Bisogna fare qualcosa!

Bisogna trovare occasione di spiegare ai cittadini come gira il mondo!

Prego ardentemente che mi sia data occasione di fare qualcosa in questo senso.

 

PS per le vittime del pensiero piddino

L’emergenza inquinamento non è incidentale ma è sapientemente creata in quanto, in emergenza, i cittadini sono più divisi, meno attenti e più disorganizzati. E quindi possibile creare rendite estremamente proficue in genere ottenute facendo man bassa dei beni dello stato e dei ceti più deboli.

E’ esattamente lo stesso discorso che vale per le emergenze belliche, le emergenze sanitarie, le emergenze sociali e (new entry) le emergenze finanziarie. In emergenza, chi dispone di strumenti di cura, chiede ciò che vuole.

E le vittime sono tutti coloro che non ci avevano pensato per tempo.

Come al solito, chi vuole maggiori spiegazioni, non ha che da chiedere.

 

 

La vostra opinione mi interessa ed i vostri commenti mi danno al forza di scrivere: Lasciate un segno del vostro passaggio!