Il sorriso di una venditrice di pentole ed una notte di torbida passione (ovvero “Gli otto punti di Bersani”)

Villa Sbertoli

E’ passata quasi una settimana da quando parlavo con quella mia amica, militante di SEL, che mi anticipava come la proposta del PD, basata su punti chiari di straordinaria forza politica, avrebbe messo il Movimento Cinque Stelle nella sostanziale impossibilità di negare il suo appoggio al governo Bersani.

Francamente, l’idea mi pareva decisamente infondata.

Di base, una lista di promesse è tanto lontana da una sequenza di azioni quanto il sorriso di una ragazza, magari intenta a venderti una batteria di pentole, è lontano da una notte di torbida passione.

Inoltre, considerando le esperienze pregresse, ritenevo difficile che il PD sarebbe riuscito a risultare tanto credibile da trasformare un foglio di carta con una lista di sogni in uno strumento di pressione politica.

Ero cosciente della dipendenza di PD e PDL dal castelletto delle loro clientele (generatrici, secondo me, di una decina di milioni di voti) e della dipendenza di queste clientele dalla ragionevole certezza della cosiddetta “alternanza” e cioè della permanenza del governo in mano ad uno dei due partiti maggiori del PUD€ (che sono, appunto, il PD ed il PDL).

Ero cosciente che il PD avrebbe promesso qualunque cosa pur di andare al governo.

Dato che gli attivisti del Movimento Cinque Stelle hanno capito queste cose prima di me, le parole della mia amica mi parevano il risultato di quello che gli inglesi chiamano “wishful thinking”.

Ritenevo però che il PD, seppur incapace di governare, fosse almeno capace a promettere.

Mi sbagliavo.

Per promettere bisogna interloquire. Per inter-loquire bisogna loquire.

Ed al PD servirebbe l’aiuto di un logopedista.

Ora, dopo aver letto le otto proposte di Bersani, mi sono reso conto che non potrò mai sapere la reazione del M5S al piano anticipatomi dalla mia amica in quanto esso non è semplicemente stato messo in pratica.

Non potrò mai conoscere la reazione dei parlamentari grillini ad una proposta del PD in quanto essa non è mai stat presentata me ne farò una ragione.

Propongo a tutti gli amici di

Ed al tempo stesso mi godo l’analisi logica presentata dell’impietoso Uriel Fanelli che vi riporto nel seguito.

Personalmente l’ho trovata esilarante.

Probabilmente è perché non li ho votati.

Mi scuso anticipatamente del linguaggio triviale dell’autore ma, si sa, Uriel è fatto così e così ci piace.

Mentre il PD, così com’è fatto, non ci piace proprio per nulla.

Riporto nel seguito l’articolo di Uriel Fanelli…..

Otto punti al setto nasale.

Scritto da

Io non sono un mostro della comunicazione. Se lo fossi il mio blog avrebbe formato un partito e avremmo vinto. Probabilmente non so tenere un comizio, e il 100% dei miei skill di Powerpoint vengono da un corso che mi ha fatto un tizio di McKinsey. Cosi’ probabilmente se il mio ipotetico partito, diciamo CND (CazzottoNeiDenti) (1) avesse otto punti da condividere con altri partiti, sono certo che non sarei all’altezza, che so io, di Obama , o di Hollande, o di chiunque altro. Sono pronto a scommettere, pero’, che potrei battere Bersani ed il PD semplicemente guardandoli, tipo Raoh il Re di Hokuto. Voglio dire, ma avete visto “gli otto punti programmatici”?

Vedete, noi oggi ci chiediamo come un partito che va in TV, come il PD, e ha fior di soldoni per la campagna, si sia fatto battere da un singolo personaggio che girava in Camper per il paese e ha ripetuto 72 volte lo stesso copione.(2) La risposta e’ semplice: non sanno far politica. E non la sanno fare perche’ non sanno comunicare. Ma non sto parlando di sofisticati skill legati alla comunicazione moderna, non sto parlando di chissa’ quale expertise legata all’uso dei mass media. No, sto dicendo che nel PD non sono capaci di usare LA LINGUA ITALIANA nella maniera corretta. Il loro italiano e’ peggiore del mio tedesco!

Vediamo un pochino cosa dicono.

1. Fuori dalla gabbia dell’austerità.
Il Governo italiano si fa protagonista attivo di una correzione delle politiche europee di stabilità. Una correzione irrinunciabile dato che dopo 5 anni di austerità e di svalutazione del lavoro i debiti pubblici aumentano ovunque nell’eurozona. Si tratta di conciliare la disciplina di bilancio con investimenti pubblici produttivi e di ottenere maggiore elasticità negli obiettivi di medio termine della finanza pubblica. L’avvitamento fra austerità e recessione mette a rischio la democrazia rappresentativa e le leve della governabilità. L’aggiustamento di debito e deficit sono obiettivi di medio termine. L’immediata emergenza sta nell’economia reale e nell’occupazione.

Dunque: “Fuori dalla gabbia dell’austerita’”. Ok, fuori dalla gabbia c’e’ un fornaio, e a destra un supermercato , e lungo la strada potrete ammirare un monumento all’ ammiraglio Nelson. Suppongo che il supergenio superesperto di politica che ha scritto il titolo intendesse “USCIRE dalla gabbia dell’austerita’”. Perche’ il punto e’ proprio questo: volete USCIRNE. Ogni cazzo di gabbia ha un “dentro” ed un “fuori”. Anche se alcune leggi della topologia non sono immediate, come quelle sulla chiusura e sull’apertura, sono abbastanza certo che se una gabbia e’ chiusa, allora c’e’ un “dentro” ed un “fuori”. Non c’e’ bisogno di scriverlo.

Invece, visto che si tratta di “punti programmatici”, ovvero (in un italiano leggermente migliore) dei punti di un programma politico, magari sarebbe meglio descrivere l’ AZIONE . E’ o no un’agenda? E’ la parola agenda discendente dalla stessa radice di “agire”? Bene, allora bisogna descrivere un’ AZIONE. Ovvero: USCIRE. Volete USCIRE da un’austerita’ che vivete come una gabbia. Ok, il peggior modo di scrivere dopo la Bibbia.

Il governo italiano, scrivono, si fa protagonista attivo di una correzione delle politiche europee di stabilita’. Ok. Quindi che cazzo fate? Che cos’e’ “protagonista attivo”? Che cazzo farete? Reciterete in un film? E che diavolo e’ un protagonista NON attivo? Tecnicamente parlando, si direbbe un ossimoro. Il protagonista e’ attivo per definizione. Quindi, e’ chiaro: il governo italiano e’ (in futuro. Quindi sara’) un protagonista – l’unico tipo di protagonista possibile, cioe’ quello attivo – di una correzione. DI QUALE CAZZO DI CORREZIONE STIAMO PARLANDO? E che cosa significa “essere protagonisti attivi”? Dichiarate guerra?

LA correzione e’ irrinunciabile. Ok, non possiamo farne a meno. Se solo sapessimo che diavolo di correzione stiamo parlando. Non si puo’ fare a meno di qualcosa. Che non dicono. Per la quale si agira’ da protagonisti. Se solo sapessimo che diavolo e’, e come ottenerla.

Si tratta, dicono, di “conciliare la disciplina di bilancio con con investimenti pubblici produttivi”. Certo. C’e’ qualche parte del “governare” che non si possa descrivere in questo modo? Il PD sente il bisogno di specificare anche che bisogna respirare per vivere? Sara’, ma a casa mia “conciliare la disciplina di bilancio con con investimenti pubblici produttivi” e’ solo una perifrasi per dire “governare”. Si tratta di governare.

Insomma, andranno ad agire in maniera non meglio specificata per una correzione che rimane un segreto, e lo faranno mediante l’azione di governare. Perche’ non muoio dallo stupore? Perche’ sono un tipo strambo.

L’avvitamento tra austerita’ e recessione, dicono. Gia’ qui inizio ad avere dei problemi, ma credo che il cinese al primo esame di italiano che ha scritto questa cosa intendesse parlare di un circolo vizioso che passa per austerita’ e recessione. Ok.

La recessione e l’austerita’ mettono a rischio la democrazia. Aha. Puo’ darsi, e sul piano storico esistono esempi in tal senso. Sfortunatamente, per l’elettore la recessione e l’austerita’ mettono a rischio il lavoro, la casa, il benessere, le cure mediche. Sono sicuro che gli elettori italiani siano democratici e abbiano a cuore la democrazia, ma temo proprio che il loro problema, quando si parla di recessione ed austerita’ , dia di arrivare a fine mese. Qualsiasi cosa siano “le leve della governabilita’ ” (ammesso che ci siano delle leve, parlerei di leve del governo. La governabilita’ e’ un concetto astratto).

L’aggiustamento di debito e deficit sono obiettivi di medio termine, si dice. Si, solo che il problema e’ iniziato in forma tempestosa due anni fa, per cui il tempo e’ scaduto.In forma “silente” il problema persiste da almeno 30 anni. Direi che se anche fosse un problema di medio termine, il termine sia scaduto da non poco.

Insomma, questo e’ il primo punto: il PD sara’ protagonista in maniera non meglio specificata di una correzione non meglio descritta di politiche di austerita’ non meglio descritte.

Ammesso che l’austerita’ non sia un altro nome per “siamo pieni di debiti”, in tal caso l’austerita’ non origina affatto “in europa”, ma in Italia.

Un messaggio chiaro, non c’e’ che dire.Se avete dei problemi di autismo, intendo.

2. Misure urgenti sul fronte sociale e del lavoro

– Pagamenti della Pubblica Amministrazione alle imprese con emissione di titoli del tesoro dedicati e potenziamento a trecentosessanta gradi degli strumenti di Cassa Depositi e Prestiti per la finanza d’impresa.

– Allentamento del Patto di stabilità degli Enti locali per rafforzare gli sportelli sociali e per un piano di piccole opere a cominciare da scuole e strutture sanitarie.
– Programma per la banda larga e lo sviluppi dell’ICT.
– Riduzione del costo del lavoro stabile per eliminare i vantaggi di costo del lavoro precario e superamento degli automatismi della legge Fornero.
– Salario o compenso minimo per chi non ha copertura contrattuale.
– Avvio della universalizzazione delle indennità di disoccupazione e introduzione di un reddito minimo d’inserimento.
– Salvaguardia esodati.
– Avvio della spending review con il sistema delle autonomie e definizione di piani di riorganizzazione di ogni Pubblica Amministrazione.
– Riduzione e redistribuzione dell’IMU secondo le proposte già avanzate dal PD.
– Misure per la tracciabilità e la fedeltà fiscale, blocco dei condoni e rivisitazione delle procedure di Equitalia.
Ciascun intervento sugli investimenti e il lavoro sarà rafforzato al Sud, anche in coordinamento con i fondi comunitari.

Allora, qui andiamo meglio, nel senso che potevano iniziare dicendo “con la presente il sottoscritto…” ma almeno dicono (o ci provano) che cosa vorrebbero fare.
Intendono, se ho capito bene, emettere altri bond, btp o come diavolo li vogliono chiamare, per pagare le imprese. Insomma, le imprese che pensavano di far affari con lo stato e di venir pagate non verranno pagate: gli verra’ dato un foglio di carta ove c’e’ scritto che lo stato e’ in debito con loro. Aha. Ma questo le aziende lo sanno gia’: sanno benissimo di essere in credito, non c’e’ bisogno di emettere dei titoli di debito, il debito c’e’ gia’.

Si vuole anche potenziare una SPA posseduta dallo stato , ma non si dice come, se non che li si potenzia in ogni direzione di un piano cartesiano bidimensionale. Ok, siamo felici per R2 normato e metrico, ma sapere che diavolo si voglia fare non sarebbe malaccio.Si direbbe che la cassa prestiti e depositi dovrebbe prestare soldi alle aziende, ma abbiamo detto prima che non ci sono liquidi per pagarli e si emette debito per fingere di pagare le aziende. Delirio.

Programma per la banda larga e sviluppi dell’ ICT. Da addetto ai lavori mi piacerebbe sapere QUALE programma, ma lo tengono ben segreto. Faranno qualcosa. Chissa’ cosa.

Riduzione del costo del lavoro stabile, dicono. Intendono una riduzione stabile o una riduzione che riguardi solo il lavoro a tempo indeterminato? Perche’ anche una persona che fa l’idraulico da 30 anni ha un lavoro stabile. Lo scopo, leggo, e’ di superare i vantaggi del lavoro interinale. Siccome il lavoro interinale e’ pagato AL NETTO meno di quello a tempo indeterminato , e non paga tasse alla fonte, questo e’ semplicemente impossibile, a meno di non abbassare gli stipendi. Geniale. O vogliono abbassare gli stipendi, o non hanno idea del problema. Un lavoratore che ha un contratto sindacale a 1000 euro al mese non costera’ MAI meno di un precario da 600, anche detassando completamente i 1000 euro, a meno di non togliere ogni tassa e poi regalare anche 400 euro al datore di lavoro.

Superare gli automatismi della legge fornero. Cazzo, l’avete votata neanche sei mesi fa. Siete un partito di schizofrenici?Ok, li superate. Come li superate? Che cos’e’ “superare”?

Salario minimo. Ok, quando lo vuole fare grillo dite che non ci sono i soldi. Adesso ci sono? Al PD avete una zecca clandestina, che i soldi li avete solo voi?

Salvaguardia esodati. Questa la archiviamo al capitolo schizofrenia. Era sostenuto anche dal PD il governo che ha creato il problema. Bastava non votare il provvedimento che li ha creati. E poi che significa “salvaguardia”? Gli date la pensione? Pensionamento esodati. Li mettete in un parco protetto? Li surgelate? Li fate piantonare? Che diavolo e’ “salvaguardia”?

Avvio della spending review. Ok, ero convinto che ne fosse gia’ stata avviata una da Monti. Apprendo ora che non e’ vero. Con il sistema delle autonomie. Che diavolo e’ una spending review col sistema delle autonomie? Sto cercando documentazione, ma non vedo un sistema delle autonomie tra le tecniche di spending review.E’ una cosa che avete inventato voi. Si puo’ sapere di cosa si tratterebbe?

Ridurre l’ IMU secondo una proposta del PD. Ma questa e’ una proposta del PD.E’ una definizione circolare. Ogni fottuta proposta del PD e’ una proposta del PD. Oppure e’ l’insieme vuoto.

Misure per la tracciabilita’ fiscale. Quali? Che misure? Blocco dei condoni. CI sono condoni in corso? Non mi sembra. Facile bloccare i condoni. Propongo di bloccare anche i draghi e le invasioni aliene. Rivisitazione delle procedure di equitalia. Rivisitazione in che senso? Se ci mettete Visco , gli danno pure il titolo di cavalieri templari e danno il potere spirituale alla guardia di finanza.. Che significa “rivisitare”?

Ciascun investimento e blabla sara’ rafforzato al sud. E i fondi comunitari andranno prima al sud. Ok, ma come intendete aggirare cosine irrilevanti tipo “la legge e’ uguale per tutti”? E come intendete impedire che le regioni piu’ veloci si accreditino piu’ fondi UE? I fondi non vengono dati al governo per poi essere distribuiti (come era prima), vengono assegnati ai singoli progetti. In che modo fareste questo? Boh.

In pratica, ancora una volta, faranno piu’ o meno delle cose che suonano bene, in un modo che non ci dicono, e non e’ neanche chiaro cosa vogliano fare di preciso.

3. Riforma della politica e della vita pubblica

– Norme costituzionali per il dimezzamento dei Parlamentari e per la cancellazione in Costituzione delle Province.

– Revisione degli emolumenti di Parlamentari e Consiglieri Regionali con riferimento al trattamento economico dei Sindaci.
– Norme per il disboscamento di società pubbliche e miste pubblico-private.
– Riduzione costi della burocrazia con revisione dei compensi per doppie funzioni e incarichi professionali.
– Legge sui Partiti con riferimento alla democrazia interna, ai codici etici, all’accesso alle candidature e al finanziamento.
– Legge elettorale con riproposizione della proposta PD sul doppio turno di collegio.

Qui siamo al ridicolo. Hanno bollato di “populismo” e di “demagogia” le stesse cose per tutto il tempo della campagna. E oggi sono d’accordo. Il partito della schizofrenia. Dopo la fantasia al potere, la schizofrenia in ritardo.

Trovo divertente l’idea di disboscare le societa’ pubbliche. Non sapevo che avessero questi problemi, tipo che ci sia una quercia che cresce nel CDA, o le fotocopiatrici che si inceppano perche’ dentro ci cresce un frassino. Suona promettente. Anche un bel prato fiorito non ci starebbe male. E le petunie.

Riduzione dei costi della burocrazia con revisione dei compensi sembra un piatto del ristorante. Le due cose non c’entrano , a meno che non si intenda ridurre i costi della burocrazia senza ridurre la burocrazia in se.

Forse il cinese al primo esame di italiano che ha scritto questo intendeva scrivere che volevano ridurre i costi della pubblica amministrazione, e ha tradotto “pubblica amministrazione” con “burocrazia”. Complimenti per la sintesi, per essere un cinese al primo esame di italiano hai inquadrato bene il problema.Adesso sarebbe un bene se oltre al problema ci scrivessimo le soluzioni.

Divertente l’idea di uno stato che disciplina il codice etico e la democrazia interna dei partiti. Significa che tutti i partiti avranno lo stesso codice etico e gli stessi organismi interni e la stessa organizzazione per legge? Meno male che siete il Partito Democratico.

Questa l’ha aggiunta il cinese precario che vi traduce i testi in italiano, suppongo. Di nascosto. Per vendicarsi del basso salario.

Il PD propone la proposta del PD sulla legge elettorale. E’ buono sapere che il PD non propone cose altrui, e che se e’ schizofrenico almeno non e’ anche alienato. Pero’ “doppio turno di collegio” suona troppo ambigua. E’ un doppio turno all’interno dei singoli collegi o un doppio turno come in Francia? Boh.
4. Voltare pagina sulla giustizia e sull’equità
– Legge sulla corruzione, sulla revisione della prescrizione, sul reato di autoriciclaggio.
– Norme efficaci sul falso in bilancio, sul voto di scambio e sul voto di scambio mafioso.
– Nuove norme sulle frodi fiscali.

Ok, una legge sulla corruzione. E che cosa c’e’ dentro la legge? Boh.Ma ci sara’ qualche legge. Segretissima, suppongo.Perche’ non ce la dite?

Norme efficaci sul falso in bilancio. Aha. Quali norme? E come faccio a sapere se sono davvero efficaci? Boh. Efficaci per cosa, poi?

Nuove norme sulle frodi fiscali. Segretissime. Solo gli iniziati le conoscono.

Insomma, faranno cose non meglio specificate riguardo ad alcuni argomenti. Sappiamo pero’ che volteremo pagina, quindi saranno piu’ grandi di un foglio A4, unica cosa certa. Se usano fogli A4.

5. Legge sui conflitti di interesse, sull’incandidabilità, l’ineleggibilità e sui doppi incarichi.

Le norme sui conflitti di interesse si propongono sulla falsariga del progetto approvato dalla Commissione Affari Costituzionali della Camera nella XV Legislatura che fa largamente riferimento alla proposta Elia-Onida-Cheli-Bassanini.

Supercazzola prematurata con scappellamento a destra.La spiegazione e’ a pochi km da voi, nella cantina, vicino alla gabbia del giaguaro(cit.). Se non la capite e’ perche’ siete pigri.

6. Economia verde e sviluppo sostenibile

– Estensione del 55% per le ristrutturazioni edilizie a fini di efficienza energetica.

– Programma pubblico-privato per la riqualificazione del costruito e norme a favore del recupero delle aree dismesse e degradate e contro il consumo del suolo.

– Piano bonifiche.

– Piano per lo sviluppo delle smart grid.

– Rivisitazione e ottimizzazione del ciclo rifiuti (da costo a risorsa economica). Conferenza nazionale in autunno.
Suppongo che si parli del 55% di detrazione attualmente applicato. Ok, lo estendete. Possiamo sapere di quanto?

Programma pubblico privato blabla. Aha. Che programma? Ce lo dite?

Piano bonifiche. Suona molto ventennio. Si puo’ sapere che diamine intendete bonificare? Oggi le zone paludose sono spesso parchi protetti per la fauna aviaria….almeno diteci quali zone intendete bonificare.

Piano per lo sviluppo delle smart grid. Fa piacere, ma l’ Italia ha oggi la smart grid piu’ avanzata del mondo, quella specie di contatore bianco realizza una smart grid sino a casa dell’utente. Nessun’altra nazione ne ha una cosi’. Fa piacere che vogliate migliorarlo ancora. Per curiosita’, si puo’ sapere come e cosa?

L’ultimo punto. Se ho capito bene, si tratta di una conferenza. Ok, fatela. Ma non ho capito cosa vogliate fare di preciso.

7. Prime norme sui diritti
– Norme sull’acquisto della cittadinanza per chi nasce in Italia da genitori stranieri e per minori nati in Italia.
– Norme sulle unioni civili di coppie omosessuali secondo i principi della legge tedesca che fa discendere effetti analoghi a quelli discendenti dal matrimonio e regola in modo specifico le responsabilità genitoriali.
– Legge sul femminicidio.

Prime norme sui diritti. A dire il vero e’ dal 48 che ci sono dei diritti. Ma il cinese che traduce deve essere confuso, forse intendeva norme per i principali diritti, o per i diritti primari.

“Acquisto” della cittadinanza. Si intende attribuzione, o concessione, o riconoscimento. Spero. O volete metterla in vendita? Acquisizione? “acquisire” e “acquistare” sono ancora cose diverse nel PD?

Mi sfugge un tantino la tassonomia tra chi nasce in italia da genitori entrambi stranieri (entrambi e’ mio) e “minori nati in italia”. Questi sono gia’ italiani, oppure sono nella prima categoria. Chi sono i minori nati in italia da genitori non stranieri (prima categoria) che non hanno la cittadinanza?

Per i Gay. Veramente nella legge tedesca non tutti gli effetti sono analoghi, per esempio quelli fiscali non lo sono. In ogni caso, poiche’ il matrimonio in Italia e in Germania produce doveri e diritti diversi (per dire, qui ancora la sposa cambia cognome all’anagrafe) , bisogna specificare se si acquisiscano i diritti tedeschi o quelli italiani. E perche’ una legge che parifica tutto al matrimonio NON E’ un “matrimonio”? Ok, ok. Sono un matematico. Sara’ “indistinguibile da un matrimonio”, o “un epsilon piccolo a piacere dal matrimonio”. Il limite “per X che tende al matrimonio”. Un punto di accumulazione. Ok, ma si poteva esprimere anche meglio, eh. Per esempio “matrimonio gay”. Punto.

Legge sul femminicidio. E’ gia’ vietato, che mi risulti. Se volete rendere piu’ grave uccidere una donna che uccidere un uomo, dovrete spiegarmi perche’ ammazzare un uomo sara’ meno grave che ammazzare una donna. Che vi abbiamo fatto?

8. Istruzione e ricerca
– Contrasto all’abbandono scolastico e potenziamento del diritto allo studio con risorse nazionali e comunitarie.
– Adeguamento e messa in sicurezza delle strutture scolastiche nel programma per le piccole opere.
– Organico funzionale stabile, piano per esaurimento graduatorie dei precari della scuola e reclutamento dei ricercatori.

Bello, cioe’ questo e’ cio’ che volete fare. Ma COME lo farete? Potenziare un diritto non significa niente, al massimo si potenzia l’infrastruttura. Come? Quali? Soldi pubblici alle universita’ private? No? COme?

Messa in sicurezza delle strutture scolastiche. Occazzo. Meno male che mia figlia adesso va in un Kindergarten che -per esistere- deve essere certificato e sicuro. Cazzo, state dicendo ai cittadini italiani che mandano i figli in edifici non sicuri, e vi lamentate dell’abbandono?

“Organico funzionale stabile”. Uhm: deve essere la traduzione letterale di qualche ideogramma cinese. Piano per esaurimenti graduatorie. Ok, ma il piano cosa dice? Posso esaurire le graduatorie anche sopprimendo chi ci sta dentro. Si puo’ sapere cosa sia questo piano? Reclutamento dei ricercatori. Ok. Ma per che genere di ricerca? Come li reclutate? Si puo’ sapere?

Ora, io lo so che avete dato lavoro a qualche cinese di Prato – toscana rossa – perche’ siete solidali, e questo e’ tutto quel che potete avere. Dovreste pero’ capire che sul piano della comunicazione io posso fare di meglio quando recito poesie ruttando. Un powerpoint in braille sarebbe stato piu’ efficace. Sembra che un uragano sia passato sul documento sparpagliando parole a casaccio. Ci sono aggettivi messi li’ come il ripieno di una pizza cucinata da un pizzaiolo turco nel centro di Berlino. Quella merda FA SCHIFO.

Ma vi rendete conto che molta di quella roba li’ NON E’ NEPPURE DA CONSIDERARSI COME ROBA SCRITTA ITALIANO?

E’ per questo che un comico in camper vi ha stracciati . E’ per questo che la Lega vi ha sradicati dalle classi lavoratrici del nord. E’ per questo che un ganassa meneghino vi ha fatti a pezzi: NON SAPETE PARLARE IN ITALIANO!

Quella roba non dice niente, e’ incomprensibile, ed anche ammettendo che rispecchi qualche pensiero, “rispecchiare” non e’ il termine giusto quanto “occultare”.

Licenziate quel cazzo di cinese che vi ha scritto sta roba e fategli ripetere il primo esame di italiano, e trovate qualcuno che abbia ALMENO la seconda elementare, se volete far politica…..

Uriel

(1) Il nome che ho scelto fa capire quanto io sia bravo a far politica.

(2) A nessuno dei competentissimi ed espertissimi politici del PD e’ venuto in mente, che so io, che tutti i comizi erano piu’ o meno uguali, e che contenevano circa gli stessi punti, e che si poteva anche registrarne uno, studiarlo e rispondere? E meno male che i competenti e gli esperti sono nel PD…..

2 pensieri su “Il sorriso di una venditrice di pentole ed una notte di torbida passione (ovvero “Gli otto punti di Bersani”)

  1. Pingback: 037 Fantasticando su un piano B | Periferia Occidentale

  2. Pingback: 037 Fantasticando su un piano B | Liberi Pensieri

La vostra opinione mi interessa ed i vostri commenti mi danno al forza di scrivere: Lasciate un segno del vostro passaggio!