Doppio turno all’italiana

il candidato ideale

Primo fase

Un italiano su quattro non ha votato e circa un italiano su quattro ha votato il MoVimento 5 Stelle, se a questi si aggiungono i voti, dispersi che sono un altro 5% dei votanti, le schede nulle o bianche (di cui non ho trovato il dato), possiamo dire che oltre il 50% degli aventi diritto al voto hanno espresso parere contrario alle linee di governo della troika (BCE, UE e FMI), anzi parere contrario alle due troika, quella europea e quella del regime PD, PDL e Monti; questo è un dato evidente.

Siamo esattamente nella situazione Greca, o i partiti residuali della Seconda Repubblica riescono a formare un governo di coalizione (cosa assai improbabile), o si va a nuove elezioni anticipate.

L’ipotesi elettorale è a questo punto più che probabile, anche perché un eventuale governo di coalizione tra PD e PDL durerebbe pochissimo e sarebbe oltremodo sgradito ai rispettivi elettori; quindi, tra poco mesi nuovamente alle urne.

Nel frattempo, ci sarà la revisione delle aliquote catastali, l’aumento della tassa sui rifiuti urbani, la scadenza definitiva di un gran numero di contratti di cassa integrazione, il rinnovo dei contratti temporanei nella Pubblica Amministrazione. A questi aggiungiamo scandali bancari e non solo, la crisi economica che seguiterà sempre più a mordere, le pressioni e i ricatti europei e per finire lotte e regolamenti di conti tra bande all’interno dei partiti istituzionali, con l’aggiunta di tutto il veleno possibile da parte degli esclusi.

Sarà quindi inevitabile per il MoVimento 5 Stelle avere, in queste seconde elezioni, un ulteriore strepitoso salto in avanti arrivando questa volta oltre il 40- 50% dei voti (attenzione non pensiate che stia sognando, guardate i dati, in Sicilia il MoVimento è già al 35% dopo il 18% delle regionali).

Inizia la secondo fase.

Per raggiungere questo risultato, basta poco, cose facili da realizzare, quali, proposte convincenti e in linea con il programma, attenzione alla corruttela, nervi saldi, basso profilo mediatico, facce pulite e poco più, e il gioco è fatto.

Tempo sei mesi e mandiamo a casa tutta la corruttela della Seconda Repubblica, quindi, buon lavoro a tutti; ormai siamo a un passo dalla vittoria, ma……. attenzione al Gattopardo.

Bernardo Luraschi

Link Originale: http://periferiaoccidentale.wordpress.com/2013/02/25/031-doppio-turno-allitaliana/

La vostra opinione mi interessa ed i vostri commenti mi danno al forza di scrivere: Lasciate un segno del vostro passaggio!