Corriere del Bamboo

Photo© Adriana Abbry Abbrescia

A volte sembra che nel mondo non succeda nulla ed il tempo sembra scandito dal chicchiericcio dei politici e dalla corruzione che, silenziosamente, invade il mondo.

In questi giorni, questa sensazione è fortemente amplificata in quanto tutti i tromboni di regime sono a suonare la melodia scelta dai loro padroni.

Mai come in questo tempo di elezioni, fra candidati non candidi e privi di sostanza, ci si rende conto di essere le vittime piuttosto che gli utenti di un’informazione di massa con la quale quasi tutto ciò che ci viene detto serve a farci scegliere l’uno o l’altro o, peggio, a farci scagliare gli uni contro gli altri.

E ciò è senz’altro vero per tutte le grandi testate on-line, per i giornali gratuiti distribuiti in metropolitana, e per i giornali che languono tristi e invenduti in edicola.

In realtà, in rete, si trovano sia informazioni che notizie genuine che vorrei fossero anche a vostra disposizione.

Per dare un servizio ulteriore, su questo sito è stato inaugurato il Corriere del Bamboo, ovvero una sezione del sito nel quale saranno riportati i link agli articoli che, secondo me, forniscono qualche informazione.

Chiaramente non si tratta di un giornale: si tratta di una semplice “rassegna (web)-stampa” mirata a fornirvi materiale per un esercizio di lettura che consiglio a tutti quanti.

Questa rassegna è aggiornata più volte al giorno in quanto, ogni volta che trovo

  • un articolo che riporti informazioni su quanto sta accadendo nel mondo, o
  • un articolo che riporti un’analisi di dette informazioni che permette effettivamente di trarre qualche conclusioni,

mi è possibile pubblicarle sul Corriere del Bamboo con un semplice clic.

Da un lato, vi posso garantire che una gran parte di articoli verranno tagliati fuori da questa semplice cernita in quanto, quantomeno in Italia, la maggior parte di quanto viene pubblicato serve solo a testimoniare odio, faziosità partigiane, o tentativi di manipolazione.

Dall’altro, vi garantisco che, quasi tutti i giorni, appariranno cinque o sei articoli meritevoli di una lettura che, per tutti noi, è sia un diritto che un dovere.

Al giorno d’oggi, infatti, anche il silenzio viene considerato un appoggio (o un opposizione) ad una determinata scelta politica in quanto, in generale, si fa in modo di convogliare i silenziosi tra le fila dei sostenitori delle opinioni più ingiuste.

Per questo motivo, non è più possibile evitare di esprimere la propria opinione ed è necessario fare sì cha essa sia, il più possibile, basata su informazioni affidabili.

E perciò buona regola, per ogni opinione che esprimiamo, averne lette almeno altre dieci (tra opinioni altrui e cronache dei dati di fatto).

Questo è ciò che faccio e, per questo, non faccio grande fatica a raccogliere nel Corriere del Bamboo tutti gli articoli la cui lettura mi ha fornito qualche idea o qualche informazione per lo sviluppo del mio pensiero.

Buona lettura!

La vostra opinione mi interessa ed i vostri commenti mi danno al forza di scrivere: Lasciate un segno del vostro passaggio!