Questo Sam Bacile puzza assai di bruciato

Ho letto un intervento stimolante di Gad Lerner sul suo sito.

Questo produttore del film che irride Maometto, tale Sam Bacile,che si presenta come impresario edile in California ebreo e israeliano, a me puzza molto di bruciato. Si vanta di avere raccolto 5 milioni di dollari per il film “Innocence of Muslims” da un centinaio di finanziatori ebrei come lui. Tutti i media del mondo diramano questa sua versione che sembra fatta apposta per alimentare l’ostilità antisemita fra i credenti dell’Islam. Ora, può anche essere che un imbecille come Sam Bacile riesca a operare un’impresa così dissennata, e perfino che trovi tanti finanziatori (già meno probabile, ma non si può escludere a priori). Ma a me il tutto sembra strano, molto strano.

Premettendo che parlo senza alcuna pezza di appoggio, vorrei sottoporvi alcune mie supposizioni.

Chi trarrebbe vantaggio da quanto accaduto?

Secondo me, in prima istanza, chi vuole l’inizio di un conflitto nell’area ed, in questo momento, il conflitto più gettonato è in Iran.

Obama non sembra propenso a farsi tirare in questa nuova trappola bellica ma l’uccisione di un ambasciatore, per gli americani, non è cosa da poco e, tra l’altro, per i marines è un bello smacco da lavare con tanto sangue.

Questo mette in pole position i sauditi ed alcuni israeliani.

L’altro favorito da questo fatto, secondo me, è Romney che potrà usare l’accaduto per spingere la destra religiosa americana a fare quadrato attorno a lui.

La vostra opinione mi interessa ed i vostri commenti mi danno al forza di scrivere: Lasciate un segno del vostro passaggio!