Pietra dopo pietra, costruendo assieme un bene comune

La costruzione di un sito come quello del Santuario di Santa Maria delle Grazie (http://www.santuariodisantamariadellegrazie.org) si è rivelata, per me, un’esperienza molto proficua.

E’ strano usare il termine proficuo per un’attività svolta senza alcun compenso materiale sulla base di un esigenza di dedicare al prossimo almeno una piccola parte del proprio tempo. D’altro canto, non mi viene in mente nulla nessuna parola più adatta a descrivere quanto è successo.

E’ infatti accaduto che, ogni volta che dedicavo qualche minuto a scrivere un articolo, a scegliere una foto o a cercare parole inglesi disperse in centinaia di righe di php, mi si è attaccata addosso una quieta soddisfazione, come la sensazione aver fatto qualcosa di bello e di buono, che rimaneva appiccicata alla mia anima per tutto il giorno.

E come se questa attività, intrapresa peraltro a seguito di una richiesta diretta dei frati, mi avesse permesso di prendere il tempo che dedicavo ai miei hobby e, facendo le stesse cose, dedicarlo al bene comune.
Ed, una volta tanto, questo bene comune non è più coinciso con il bene privato di qualche politico intenzionato ad avvalersi dell’opera gratuita di uno sciocco idealista: è coinciso invece con la lettura di un brano del vangelo da parte di una persona che, in quel momento, aveva bisogno di pregare, è coinciso con la risoluzione del problema di una ragazza che si chiedeva l’orario delle messe, è coinciso con il piacere di un emigrante che mi ha scritto quanto gli facesse piacere vedere le foto del santuario attorno al quale era cresciuto.

E la cosa più interessante è che è come se una carezza invisibile mi compensasse di ogni secondo di tempo dedicato a questa attività e questo compenso prende la forma di una immediata soddisfazione, della possibilità di fruire (io per primo) dei contenuti che sto mettendo on line e dell’apprezzamento di amici che, in molti casi, non avevo ancora avuto il piacere di conoscere.

In questa ottica, se qualcuno volesse affiancarmi in questa attività donando foto, contenuti, filmati, o semplicemente opinioni, sarà sempre il benvenuto. Se siete interessati scrivetemi cliccado qui.
La costruzione del Santuario, sia fisico che virtuale, è un’attività infinita, nel quale c’è posto per tutti.

Dobbiamo solo coordinarci un po’ in modo da rendere il nostro lavoro il più efficace possibile.

La vostra opinione mi interessa ed i vostri commenti mi danno al forza di scrivere: Lasciate un segno del vostro passaggio!