Rocca Secca – Le Origini (da Wikipedia)

La storia di Roccasecca è profondamente legata alla sua posizione geografica: il paese è infatti posto all’ingresso di due gole che danno accesso alla Valle di Comino ed è sovrastato dal monte Asprano che con i suoi 553 metri d’altezza permette di controllare facilmente l’ampia Valle del Liri.

Durante la preistoria si sa con certezza che vi furono diversi stanziamenti nel territorio di Roccasecca; del più importante ci rimangono resti di mura perimetrali, e seducente è l’ipotesi che si tratti della famosa Duronia ricercata tante volte dagli archeologi.

Roccasecca è per secoli solo un comodo punto di passaggio per gli eserciti che passavano il fiume Melfa, sul quale furono costruiti, probabilmente già in epoca romana, tre ponti di cui sono visibili ancora oggi alcune tracce, ma nel Medioevo ha il suo vero sviluppo come comunità.

Infatti quando si parla di Roccasecca e della sua storia il pensiero va subito a san Tommaso D’Aquino ed ai fasti del suo castello, importante baluardo difensivo posto nel 994 dall’abate Mansone a difesa del monastero di Montecassino, distante solo pochi chilometri. L’abate mette a capo della rocca fortificata un ramo collaterale della famiglia dei Conti D’Aquino, che fra alterne vicende e numerose battaglie (come era nel costume dell’epoca) regneranno per secoli sul paese.

(Vedi storia successiva)

Un pensiero su “Rocca Secca – Le Origini (da Wikipedia)

  1. Pingback: Rocca Secca ed il Ducato di Sora | Delusi dal bamboo,

La vostra opinione mi interessa ed i vostri commenti mi danno al forza di scrivere: Lasciate un segno del vostro passaggio!