Parrocchia di San Benedetto – Terzo Pensiero Politico: CAPITOLO 1 – La persona ed i suoi diritti

Ho pubblicato una nuova introduzione al terzo pensiero.

Introduzione La Dottrina Sociale della Chiesa (e quindi anche il Terzo Pensiero) non è una roba che parte morbida. Non fai nemmeno a tempo ad arrivare alla seconda frase che la sua intera essenza t…

Sorgente: Parrocchia di San Benedetto – Terzo Pensiero Politico: CAPITOLO 1 – La persona ed i suoi diritti

La famiglia è il più grande nemico del mercato globale. Per questo la odiano.

Continuo la mia raccolta di articoli che inquadrano la dialettica tra famiglia e capitale.

Perché il capitale vuole distruggere la famiglia? Questa analisi di benedetta scotti, secondo me, è incompleta ma, in ogni caso, contribuisce ad inquadrare la contrapposizione tra queste due istituzioni sovranazionali (una naturale e l’altra artificiale) che, in questo momento, si fronteggiano violentemente.

Ho trovato questo articolo sul sito dei Cinque Passi.

CAPITOLO 5 – La vita economica

 

SEZIONE 5.1 – Morale ed economia

1 euro cent

194-330

 ____________________________

 

Si crede fermamente nella presenza di una connotazione morale dell’economia.

Sebbene l’economia e la disciplina morale, ciascuna nel suo ambito, si appoggino sui princìpi propri, non è corretto affermare che l’ordine economico e l’ordine morale siano così disparati ed estranei l’uno all’altro, da considerare il primo svincolato dal secondo.

Di certo, attraverso una rigorosa e libera ricerca, è possibile e doveroso

  • delineare modelli economici che siano il più possibile coerenti con la natura stessa delle cose e con l’indole dell’anima e del corpo umano,
  • stabilire quali limiti debbano essere posti in campo economico
    • al potere del singolo uomo,
    • agli obiettivi raggiungibili,
    • ed ai mezzi accettabili;
  • e, per mezzo della comprensione dalla natura delle cose e della natura individuale e sociale dell’uomo, dedurre e chiarire quale sia il fine proposto a tutto l’ordine economico.

Alla fine, però, sarà sempre e solo la legge morale è quella che

  • ci intima di cercare nel complesso delle nostre azioni il fine supremo ed ultimo
  • e, nei particolari generi di operosità (e quindi anche in ogni specifica attività economica), ci spinge cercarne gli obiettivi specifici ed a comprenderne l’apporto e l’armonica subordinazione al fine supremo.